Tallonite

Tallonite, con questo termine  si intende  una infiammazione  della zona calcaneare, con una sintomatologia dolorosa, viene anche definita talalgia plantare o tallodinia oppure dolore calcaneare. Questa sintomatologia può essere più o meno pronunciata, può interessare solo un piede, ma più frequentemente si ha su tutte e due ed inoltre può essere aggravata da una spina calcaneare.
Le cause possono essere molteplici ma, se si escludono patologie che vanno diagnosticate dal medico, le talloniti sono più frequenti in due tipi di soggetti: gli obesi e gli sportivi.

La zona calcaneare è strutturata per sopportare un grande peso, ma se questo diventa eccessivo come nel caso dell’obesità, la struttura reagisce con un’infiammazione che porta dolori più o meno accentuati. Inutile dire che in questo caso la perdita di peso è fondamentale ed è da farsi con l’aiuto di uno specialista, anche perché l’attività fisica porta sofferenza e all’inizio non è consigliata.

Assieme agli obesi, le persone che soffrono più frequentemente di questo disturbo sono gli sportivi. Le attività atletiche che sono più esposte sono il calcio e la pallacanestro ma soprattutto la corsa e la marcia, attività dove la regione calcaneare è continuamente sollecitata.

Nell’esercizio dell’attività fisica, anche se  è occasionale, è di primaria importanza l’uso corretto delle  calzatura e il fondo su cui ci si allena ma gli sportivi questo lo sanno bene.

tallonite

Tallonite

L’insorgenza del dolore da tallonite, si ha frequentemente al mattino, si può attenuare  con i primi movimenti, ma si riacutizza durante la giornata. Solitamente si risolve nel giro di poche settimane ma in alcuni casi si cronicizza dando disturbi più o meno remittenti che poi ricompaiono.

Quando si accusa un dolore intenso al tallone è indicato osservare un periodo di riposo e mettere ghiaccio ad intervalli sulla parte dolorante, ma se il disturbo diventa cronico può essere consigliato l’uso di plantari, fasce o gambaletti e nei casi più gravi si consiglia di camminare con le stampelle così da evitare la sollecitazione della parte dolente durante la deambulazione; tenete conto che normalmente il dolore al tallone scompare spontaneamente nel giro di due settimane, se così non fosse sarà necessario sottoporsi alle cure di un medico specialista, in ogni caso comunque per curare la sintomatologia dolorosa la laserterapia è uno degli strumenti più efficaci sia per talloniti da sovrappeso sia per quelle sportive.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>